Come prevenire, contenere o ridurre la cellulite:

La cellulite è un disturbo molto fastidioso che la maggior parte delle donne si trova a dove fronteggiare nel corso della vita.

Con maggiore o minore entità, interessa infatti circa l’80% delle donne.

Gli uomini non ne sono del tutto esenti ma per loro è decisamente un problema di minore entità. E’ una vera e propria malattia che deve essere trattata e presa in tempo prima che si cronicizzi raggiungendo il suo stadio finale.

E’ importante trattare la cellulite su più fronti, senza avere fretta di raggiungere risultati in poco tempo. Tutto questo si ottiene con pazienza ed un reale cambio nello stile di vita.

Cos’è la cellulite:

Programma Anticellulite a Roma MontesacroLa cellulite è conosciuta anche come “pannicolopatia edemato-fibrosclerotica.

E’ una malattia che coinvolge il tessuto adiposo sottocutaneo e che si evidenzia sulle zone colpite con il cosiddetto aspetto “a buccia d’arancia”, conosciuto da tutte noi, e che teniamo sotto controllo soprattutto quando si deve affrontare la “prova costume”.

In funzione della sua gravità, la possiamo suddividere in 4 stadi ben distinti.

Il primo stadio è il meno grave ed è reversibile, lo stadio quattro rappresenta quello più grave, irreversibile.

Tende a privilegiare determinate aree del corpo, quali cosce, glutei, fianchi, pancia ma spesso anche le braccia non sono esenti.

Cause della cellulite:

Le cause variano molto da persona a persona ma possono essere raggruppate in alcuni filoni generali:

  • Fattori genetici o ereditari
  • Fattori ormonali (gli ormoni sessuali femminili tendono a favorire il fenomeno della ritenzione idrica);
  • Cattiva circolazione linfatica;
  • Alterazioni vascolari (capillarie vene) che comportano una cattiva o insufficiente circolazione sanguigna;
  • Stress continuo e perpetrato nel lungo tempo
  • Gravidanze con considerevoli aumenti di peso
  • Presenza di patologie come ad esempio il diabete;
  • Sovrappesoe obesità
  • Vita sedentaria e alimentazione scorretta

Come prevenire, contenere o ridurre la cellulite:

Come prevenire, contenere o ridurre la celluliteUn sano stile di vita, inteso come cura del proprio benessere psico-fisico, è particolarmente importante se davvero si vuole fare qualche cosa per prevenire l’insorgenza della cellulite, per ridurne o contenerne la diffusione.

Le molte scorciatoie, reclamizzate come pozioni miracolose capaci di risolvere il problema in qualche settimana, senza bisogno di modificare nulla del proprio stile di vita e dell’attenzione verso il proprio corpo, non danno i risultati che promettono.

Anche la chirurgia estetica (liposuzione), molto utile ed efficace in alcuni casi, se non viene abbinata ad un lavoro specifico e manuale sul corpo, non può essere risolutiva.

Lo stile di vita sano, inteso come cura del proprio benessere psico-fisico, prevede la conoscenza, la consapevolezza e la pratica di tre aree di intervento che possono giocare un ruolo determinante nella prevenzione e nella cura della cellulite:

  1. L’alimentazione
  2. Il Movimento
  3. Il lavoro manuale sul proprio corpo

1. L’Alimentazione che aiuta a combattere la cellulite

L'Alimentazione che aiuta a combattere la cellulite

Una dieta equilibrata è la prima cosa da fare per limitare al massimo il consumo di zuccheri e grassi (che favoriscono gli accumuli adiposi) e di sale, che tende ad aumentare la ritenzione idrica locale.

Tra gli alimenti che sarebbe meglio ridurre o se si riesce, proprio evitare, ci sono: i carboidrati raffinati, i dolci, l’alcool, i latticini, il burro, gli insaccati, la farina bianca, i grassi saturi derivanti da carni rosse.

Tra gli alimenti vi sono viceversa alcuni che aiutano a combattere la cellulite e che devono essere quindi molto presenti nella dieta.

Tra questi ci sono gli oli vegetali (meglio l’extravergine di oliva), i cereali, le fibre, la verdura, la frutta, i legumi, il pesce.

Bere molta acqua, come ormai ben noto, rappresenta un’efficace misura preventiva. La raccomandazione è di bere 1,5/2 litri al giorno e se l’acqua non fosse gradita, si può far uso di tisane senza zucchero.

L’idratazione è importante per tanti motivi. In particolare, il magnesio contenuto nell’acqua aiuta a:

  • Eliminare l’acido lattico che provoca ritenzione idrica
  • Migliorare il processo di combustione dei grassi
  • Regolarizzare le funzionalità intestinali.
  • Eliminare le scorie attraverso il metabolismo
  • Depurare il fegato

Il Movimento che aiuta a combattere la cellulite:

L’attività fisica e il movimento sono un vero toccasana e non solo per la cellulite. Migliora la circolazione, tonifica i muscoli e i tessuti, aiuta a bruciare i grassi.

Io consiglio di fare movimento almeno 3 volte a settimana per 30 minuti, ancora meglio sarebbe 1 ora.

Non occorre fare allenamenti da competizione, basta semplicemente mantenere il proprio corpo in movimento, un movimento dolce, salutare e piacevole anche per la mente.

Io consiglio di puntare molto sul camminare. Costa poco, è facile e offre tantissimi benefici.

Camminare a passo moderato aiuta la circolazione, fa un vero e proprio massaggio ai piedi, migliora la respirazione, soprattutto se camminate dentro un parco, aiuta il cuore e riduce tanto lo stress.

Anzi vi consiglio di lasciare il cellulare sul silenzioso, godervi la vostra ora di pausa a contatto solo con voi stessi e con il fluire dei vostri pensieri. E’ il momento in cui nascono le idee e progetti più creativi.

Personalmente preferisco la camminata a passo sostenuto rispetto alla corsa, soprattutto dopo i 50 anni e se non si ha mai corso prima.

Correre sollecita molto la colonna, le ginocchia e le articolazioni e il rischio di avere fastidi a queste componenti sensibili del nostro scheletro è molto alto.

Se però avete questo sogno e correre vi fa sentire bene, non abbandonatelo ma seguite un programma chiaro e consigliato da un esperto così da evitare o ridurre qualsiasi controindicazione.

L’importante, in entrambi i casi, è mantenere la regolarità.

Anche il nuoto è una buona soluzione.

Il movimento aiuta a tonificare e rassodare il corpo mentre l’acqua aiuta a riattivare la circolazione sanguigna e linfatica.

In questo modo le gambe saranno di sicuro più definite e meno gonfie. Anche in questo caso però la costanza è fondamentale. Andare a nuotare ogni tanto non serve a molto se non a rilassarsi un po’.

3. Il lavoro manuale sul corpo

Un’alimentazione appropriata ed una costante attività fisica, come abbiamo visto, sono due pilastri fondamentali per un sano stile di vita inteso come benessere psico-fisico della persona.

Quando però si vuole fare un lavoro più specifico e più incisivo sul proprio corpo, sia per raggiungere un più complessivo stato di benessere o di consapevolezza corporea, sia per interventi mirati sul corpo (come nel caso della cellulite) è necessario ricorrere a trattamenti manuali eseguiti dalle sapienti mani di un professionista del benessere.

Nel mio Studio di Benessere con un Tocco  a Roma Montesacro, potrete essere seguite in maniera totalmente personalizzata, sviluppando un programma che, sulla base delle vostre specifiche esigenze, potrà articolarsi tra diverse tecniche e aree di lavoro:

1. Massaggi e Trattamenti Occidentali e Orientali

Con la possibilità di lavorare con le diverse tecniche Occidentali ed Orientali, con particolare focus sul Massaggio Linfodrenante che permette di attaccare l’effetto “buccia d’arancia” favorendo l’eliminazione di scorie e tossine dal corpo, da integrare successivamente con altre tecniche per lavorare sull’aspetto circolatorio, tendineo e muscolare.

2. Movimento e consapevolezza del corpo:

Bene, dopo aver visto quali sono i tre pilastri fondamentali per lo sviluppo di un sano stile di vita (Alimentazione, Movimento, Lavoro manuale sul corpo) e quindi di un efficace contrasto alla cellulite, è bene ricordare che vi sono anche alcuni suggerimenti generali che è bene non dimenticare:

  • Evitare di indossare gli abiti troppo stretti, perché impediscono la normale circolazione sanguigna e, comprimendo il sistema venoso e capillare, favoriscono il formarsi della cellulite.
  • Ridurre l’uso di tacchi troppo alti o scarpe troppo strette, perché potrebbero ridurre la circolazione.
  • Evitare di fumare.Il fumo provoca il restringimento dei capillari causando una cattiva ossigenazione delle cellule. In questa maniera i tessuti soffrono e diventano facile preda della “buccia d’arancia”.
  • Cercare di ridurre, le bevande alcoliche, che oltre ad apportare calorie inutili sovraccaricano il fegato ostacolandone l’azione depuratrice.

In conclusione possiamo dire che se si vuole prevenire o ridurre il problema della cellulite bisogna essere disponibili e determinate a rivalutare il proprio stile di vita e ricordare che per avere degli effetti occorre tempo, pazienza e perseveranza in tutti gli ambiti che abbiamo trattato.

Ogni persona è un mondo a sé e i risultati variano da persona a persona e soprattutto per farli durare nel tempo occorre che quanto appreso di nuovo venga consolidato come stile di vita e resti più o meno stabile nel tempo.

Ridurre la cellulite non è un fatto solo estetico, significa che stiamo vivendo meglio, che stiamo meglio, che il nostro corpo sta meglio e che anche il nostro stato di benessere psico-fisico è decisamente migliorato!

Per maggiori informazioni sul Programma Anticellulite  nel quartiere Montesacro di Roma,  contattatemi o scrivetemi su whatsapp

Costo trattamento singolo 70 euro

Sono previsti pacchetti personalizzati da 3-5-10-20 trattamenti a prezzi differenziati

Circolo Letterario:

Clicca sul titolo del racconto per leggere la storia di Francesco Marchese “Io, io, io e la cellulite

close

Iscriviti alla Newsletter