Bibliografia consigliata

Ecco un elenco di testi, già tradotti in italiano, che vi consiglio. I testi sono raggruppati in ordine alfabetico e in categorie solo indicative, per facilitarvi la scelta. Forse alcuni sono esauriti.

Metodo Feldenkrais – Altri autori

Ruthy Alon, Guida pratica al metodo Feldenkrais, Red, Como 1992 – Vincere il mal di schiena, Red, Como 1993
Francesco Ambrosio, Il Metodo Feldenkrais, Xenia, Milano 2004
M. Raffaella Dalla Valle, Il Metodo Feldenkrais, Riza Scienze, febbraio 2010
Jack Heggie L’uso degli occhi nel movimento, AIIMF
Marta Melucci, Lezioni di Metodo Feldenkrais, per un’ecologia del movimento, Xenia, 2011
Yochanan Rywerant, Integrazione funzionale: teoria e pratica del metodo Feldenkrais,
Astrolabio, Roma 1993. Il testo è sull’IF ed è meglio leggerlo dopo il III Anno
Steven Shaferman, Conoscersi e guarire. Le sei lezioni pratiche del Metodo Feldenkrais, Astrolabio, Roma 1997
Anna Triebel-Thome, Il metodo Feldenkrais. Imparare a muoversi, imparare a vivere, Red, Como 1993
Frank Wildman, Guida alla ginnastica intelligente per chi non ha tempo, Zelig 2001
Rainer Wilhelm, Il Metodo Feldenkrais, Armenia, Milano 1998
David & Kaethe Zemach-Bersin & Mark Reese, Benessere completo con il Metodo Feldenkrais,Red, Como 1996

Anatomia, Fisiologia, Scienza del Movimento

Alain Berthoz, Il senso del movimento, McGraw Hill (probabilmente esaurito in italiano), 1998
Alain Berthoz – Gérard Jorland, L’Empathie, Odile Jacob
Joseph LeDoux, Il cervello emotivo, i Nani Baldini & Castoldi
Maria Vittoria Meraviglia, Complessità del movimento, Franco Angeli, 2004
Alberto Oliverio, La mente, istruzioni per l’uso, Rizzoli, Milano 2001
Ian H.Robertson, Il cervello plastico, Rizzoli, Milano 1999
Jill Bolte Taylor, La scoperta del giardino della mente, Mondadori, Milano 2009 –Anche questo testo è divulgativo e racconta l’esperienza e la riabilitazione di una neuroscienziata colpita da ictus. Di facile lettura.

Il perineo Femminile e il parto – Elementi di Anatomia e applicazioni pratiche di Blandine Calais – German

Anatomia per il Movimento – EPSYLON Editrice

Biologia evolutiva

Avere un’idea chiara della teoria evolutiva può essere estremamente utile per comprendere il metodo ed in particolare l’idea della funzione. Le opere di Steven J. Gould e di Josef. H. Reichholf (in francese e tedesco) sono esempi di questo genere di letture. Altri autori e titoli che vi consiglio sono:
Gregory Bateson, Mente e natura, Adelphi, Milano 1984
Gregory Bateson, Verso un’ ecologia della mente, Adelphi, Milano 1984
Gregory Bateson, Dove gli angeli esitano, Adelphi, Milano 1989
Bateson è uno dei primi sistemici. Il suo lavoro è stato davvero multidisciplinare: ha lavorato come biologo, antropologo, linguista e nel campo della comunicazione animale. Moshe consigliava i suoi testi. Mente e natura è un libro importante, da leggere in un gruppo di studio, ricco di idee. Verso un’ecologia della mente è una raccolta di saggi. Leggete in particolare: Che cos’è un istinto ed il capitolo sulla definizione di sé degli Alcolisti Anonimi. Dove gli angeli esitano è stato pubblicato postumo da sua figlia ed è probabilmente il suo libro più accessibile, anche se non totalmente suo.
Stephen J. Gould, Il pollice del panda, Il Saggiatore, Milano 2001
Rondolph Ness & George Williams, Perché ci ammaliamo, Einaudi, Torino 1999
Questo libro considera la malattia e la fragilità fisica dell’uomo da una prospettiva evolutiva.

Scienze Cognitive

George Lakoff e MarkJohnson, Metafore e vita quotidiana, Bompiani, il Mulino
Secondo gli autori il linguaggio nasce dalla nostra interazione fisia con il mondo. Viene discussa la base corporea del linguaggio, le limitazioni della dicotomia soggettivo/oggettivo ed il rapporto tra esperienza e pensiero astratto.
Daniel N. Stern, Il mondo interpersonale del bambino, Bollati Boringhieri, Torino 1987
Si tratta di un libro molto ricco ed accessibile sullo sviluppo di un senso di sé nel bambino. Stern sottolinea come lo stato emergente del sé sia collegato al corpo ed al processo di apprendimento.
FranciscoVarela, La via di mezzo della conoscenza: le scienze cognitive alla prova dell’esperienza, Feltrinelli, Milano 1992
Introduzione ad un approccio concreto alle scienze cognitive. L’autore crea un interessante confronto tra Buddismo e neuroscienze.
Studi neurologici
Antonio Damasio, Emozione e coscienza, Adelphi, Milano 2000
Il libro riprende le idee del primo: L’errore di Cartesio
Alexander Lurija (o Luria), Viaggio nella mente di un uomo che non dimenticava nulla, Armando, Roma 2004
Una memoria prodigiosa, Editori Riuniti, Roma 1991
Luria, il grande neurologo russo, ha influenzato molti scienziati, da Feldenkrais a Oliver Sacks. Tra i suoi molti libri di neurologia, i due suggeriti sono studi di casi, forse i primi in cui il soggetto è visto come persona nella sua totalità. Oliver Sacks ne ha seguito l’esempio.
V. S. Ramachandran, Sandra Blakeslee, La donna che morì dal ridere e altre storie incredibili sui misteri della mente umana; prefazione di Oliver Sacks. Mondadori, Milano 1999

Psicologia/Pedagogia

Al di là di testi base, I libri che seguono offrono degli interessanti paralleli con il Metodo.
Guy Claxon, Non si finisce mai di imparare, Newton e Compton 2000
Milton Erickson, La mia voce ti accompagnerà: i racconti didattici di Milton H. Erickson, Astrolabio
Sembrano storie Sufi e sono brevi racconti sul lavoro di Erickson.
Ivano Gamelli, Pedagogia del corpo, Meltemi, Milano
Daniel Goleman, Intelligenza emotiva, Rizzoli, Milano
Un’analisi della psicologia dello sviluppo emotivo, il matrimonio, la famiglia, l’educazione, il crimine ed il lavoro. Concordando con Feldenkrais, Goleman evidenzia come qualunque miglioramento nelle nostre vite emotive derivi dalla consapevolezza e dall’apprendimento di nuovi schemi, non dal ripercorrere ed analizzare la nostra storia o nell’espressione catartica del nostro dolore.
Jay Haley, Conversazioni con Milton H. Erickson, Astrolabio, Roma

  • Vol. 1 Cambiare gli individui
  • Vol. 2 Cambiare le coppie
  • Vol. 3 Cambiare i bambini e le famiglie

Testi ormai classici e diffusi relativi al lavoro di Erickson analizzato in conversazioni dallo psicoterapeuta Jay Haley, talora con la partecipazione di Gregory Bateson.
Jef Zeig (a cura di), A scuola di ipnosi – Milton H. Erickson; seminario raccolto da Jeffrey Zeig. Boringhieri
Verso la fine della sua vita, Feldenkrais scoprì i lavori di Erickson ed aggiunse questo libro al suo elenco di testi da leggere. E’ la trascrizione di un seminario con Erickson e sembra quasi di esserci stati.

Somatica

Frederick Matthias Alexander, Il controllo cosciente e costruttivo di se stessi, Astrolabio, Roma
Marcia Germaine Hutchinson, Trasformare l’immagine del corpo , Red, Como 1989
Marcia Hutchinson, insegnante Feldenkrais e psicologa, si è occupata per molti anni dell’immagine corporea delle donne. E’ un libro pratico, con esercizi
Aldous Huxley, Le porte della percezione, Oscar Mondadori
Aldous Huxley, L’arte della vista, Nuovi editori, Roma oppure Devil books, Napoli
Jader Tolja, Francesca Speciani, Pensare col corpo: perché pensare con pochi centimetri quadrati di materia grigia quando è possibile usare tutto il corpo? Zelig, 2000.
Il tema principale di questo libro è il pensiero corporeo, ovvero il tentativo di integrare il nostro pensiero con le risposte fisiche che il corpo mette in atto spontaneamente a seconda delle diverse situazioni in cui si trova.

Filosofia

Maurice Merleau-Ponty, Fenomenologia della percezione, Il saggiatore, 1972
Merleau-Ponty, attivo negli anni Venti, è il principale esponente della Fenomenologia. L’esperienza, “vissuta” nel suo svolgimento e basata sul corpo, è al centro della sua filosofia.

Varie

Diane Ackerman, Storia naturale dei sensi, Frassinelli
Helen Keller, La storia della mia vita, Edizioni Paoline
L’autobiografia della Keller, sorda e cieca dalla nascita, e di come, a otto anni, capisce la prima parola.
Malcom Gladwell, Blink
Gladwell è un giornalista e questo testo sull’intuizione e l’esperienza è molto semplice e divulgativo.
G.I. Gurdjieff, Incontri con uomini straordinari, Adelphi, Milano
Il racconto di Gurdjieff dei suoi viaggi in Medio Oriente al volgere del secolo, alla ricerca della verità. Moshe quando ha vissuto a Parigi è entrato in contatto con il pensiero di Gurdjieff e ne ha tratto spunti importanti per il suo lavoro.
J.D. Ouspensky, Frammenti di un insegnamento sconosciuto: la testimonianza degli otto anni di lavoro di Ouspensky come discepolo di Gurdjieff, Astrolabio, Roma
Ouspensky è stato uno degli allievi di Gurdjieff ed insegnante a pieno titolo del suo lavoro. Questo è un rendiconto di prima mano del suo incontro e del suo lavorare con Gurdjieff.
Israel Rosenfield, L’invenzione della memoria, Rizzoli, Milano
Israel Rosenfield, Lo strano, il familiare e il dimenticato, Rizzoli, Milano
Elaine Scarry, La sofferenza del corpo, Il mulino, Bologna
Questo libro parla dell’esperienza del dolore estremo ed analizza in particolare la tortura. Discute inoltre di come sia inadeguato il nostro linguaggio per il dolore ed il piacere, è molto forte.
Susan Sontag, Malattia come metafora, Einaudi, Oscar Mondadori, Milano
Libro che tratta del significato metaforico della malattia. La Sontag mostra come la proiezione di distorsioni metaforiche su alcune malattie e persone possa essere altamente distruttiva. A questo l’autrice ha fatto seguire un altro testo sull’Aids: L’Aids e le sue metafore, G. Einaudi, o, i due libri insieme, in Oscar Mondadori.

close

Iscriviti alla Newsletter