Il Benessere con un tocco di penna

I tuoi commenti, le tue idee, i tuoi suggerimenti ……

Ringrazio tantissimo  TUTTI coloro che contribuiscono a darmi spunti, idee e suggerimenti al lavoro svolto INSIEME e coloro che partecipano in studio e in rete.

Germana  – (maggio 2022):

Ho iniziato con il feldenkrais perché soffrivo di una cervicalgia acuta dovuta all’inversione della curva della colonna vertebrale all’altezza della cervicale. Questo dolore oltre a compromettere i movimenti più semplici durante la giornata, aveva iniziato a non farmi più fare sport di alcun tipo. I giramenti di testa erano all’ordine del giorno e sempre più tempo lo passavo cercando di stare ferma pensando così di risolvere il problema. Da quando ho cominciato il feldenkrias la mia schiena si é rilassata e sbloccata. Ho imparato dei movimenti nuovi degli arti che hanno  addolcito e allungato le contratture facendo si che dopo qualche mese i giramenti di testa e i dolori cervicali rimanessero un brutto ricordo. Ho ricominciato a fare ginnastica e a muovermi senza più paura del dolore. Continuo il feldenkrais perché ormai fa parte di me in tutto e per tutto. Grazie Roberta sei un’insegnante preparata e speciale, con te ogni lezione rappresenta una scoperta del proprio corpo con i suoi limiti e potenziali.

Micaela  – (maggio 2022):

Complimenti alle nostre Insegnanti super ! Care Gea e Roberta avete fatto dei seminari stupendi, ricchissimi di stimoli e bellissimi da vivere! Ringrazio anche tutti  i miei compagni di corso, mi sono sentita benissimo con tutti. Esperienza che vorrei ripetere al  più presto!! In abbraccio e grazie delle foto!❤️💃🏻❤️💃🏻❤️

Gruppo AISF (Palermo Bagheria)  – (aprile 2022):

  • Grazie all’associazione ho potuto conoscere il Feldenkrais e di conseguenza conoscere la dolcissima Roberta e tante persone che hanno condiviso insieme a me queste lezioni .
  • È stata una bellissima esperienza 👍👍
  • Grande Grande Roberta, dolcissima e bravissima.
  • È stata un’esperienza straordinaria di straordinario benessere, dettato sia dall’attività di per se ma anche per il grande contributo umano portato da Roberta.

Stefano – (aprile 2022):

Appena posso cerco di ritagliarmi uno spazio per un trattamento da Roberta. Affidarsi a lei vuol dire tante cose: prima di tutto consegnare il proprio corpo ad una persona di fiducia, che è la condizione primaria per potersi realmente rilassare.
Poi non si tratta solo di fiducia, ma anche di competenza. Roberta sa quel che fa e il tuo corpo e la tua mente lo percepiscono, perché si esce dal trattamento davvero rigenerati. E’ una rinascita, un reset che è periodicamente necessario in un mondo che è eccessivamente veloce e che, nostro malgrado, ci costringe ad una vita frenetica.
Ma la competenza e la fiducia non possono essere efficaci se non sono accompagnati da una professionalità eccelsa.
Roberta sa mantenere la giusta distanza con chi viene massaggiato dalle sue sapienti mani. E’ distante eppure unita, è sul tuo corpo, viaggia con te in quel momento, ma lei ti accompagna solamente, sei tu il passeggero. Non sei solo nel tuo percorso, ma sei solo tu a farlo. Definire Roberta non è facile, non si può esprimere a parole, va provata.

Renato – (aprile 2022):

Roberta è un’amica, una compagnia di viaggio…..viaggio emozionale e rigenerante che compio ogni volta che vado da lei. Il sentirsi a proprio agio unitamente alla giusta dose di umorismo fa si che, al di la del trattamento altamente professionale scelto, si faccia rientro a casa rilassati e rigenerati.

Elisabetta Mariotti – (marzo 2022):

Di poche certezze che la vita ci sta regalando una è sicuramente Roberta. Onesta, professionale, preparata, ….ma anche bellissima, simpatica, piena di vita. Il suo tocco non è solo benessere: è magico. Una magia che auguri a tutti. Per tornare a sognare. Oppure per non smettere più. Voto 10 e lode….con 😘

Simona – (marzo 2022):

Ciao Roberta ho rifatto alcune volte questa settimana la lezione dello scioglimento del collo e diciamo che ci sono state delle modifiche positive nel mio corpo.
Al di là dell’essermi liberata un po’ di più il collo, ho notato una notevole differenza della schiena.
Soprattutto di notte, mi svegliavo la mattina con dei dolori soprattutto nella parte finale della schiena, più o meno  all’altezza dell’ombelico oltre a ad una tensione al collo, mi dava veramente fastidio.
Da quando ho cominciato a fare in questi giorni questo esercizio, ho notato un miglioramento anche nel risveglio mattutino: non ho avuto più i dolori alla schiena.
La cosa che invece mi persiste è un dolore che di tanto in tanto si presenta, una fitta allo stinco destro, poi non so se è collegato ho un’altra fitta o meglio una scossa sotto il piede, sotto il secondo dito partendo da destra dopo il mignolo e a volte sento rigidità della gamba con dolore all’inguine.
Comunque almeno i dolori che avevo al risveglio sono scomparsi e spero per sempre. Debbo però fare qualcosa durante la settimana… altrimenti la sola lezione settimanale  non permette di consolidare i risultati.  Grazie mille! Lezione veramente utile e con ottimi risultati. Buona notte. A domani. 😘🤗

Eugenio – (marzo 2022):

Il Respiro: che meraviglia! È la vita stessa.
L’aria: è l’unico tesoro veramente universale. Niente di mio o tuo. È di tutti, condiviso da tutti senza confronto o litigio.
Ho tanta voglia di immergermi in questa atmosfera vitale, toccare nella meditazione il mio essere profondo, e sentirmi in contatto radicale con gli altri. In modo consapevole e in momenti privilegiati come in questo corso che ci è proposto. Ci sarò.

Luigi – (marzo 2022):

Dopo anni di posturale e terapie varie,  finalmente io (e la mia colonna) abbiamo incontrato la ginnastica con “metodo Feldenkraiss “. Questo approccio ” aiuta a muovere il proprio corpo attraverso una connessione continua con la mente e il sistema nervoso”. Per me ha significato poter muovere parti del mio corpo che non pensavo  si potessero attivare (bacino, piedi,  occhi) riuscendo ad attivare movimenti impensati per le mie rigide membra. Tutto questo con l’aiuto fondamentale della meravigliosa e paziente  insegnante Roberta che nel sui accogliente e spazioso studio di Via Gran Sasso ti fa sentire a tuo agio e ti guida per questa ancora difficile strada!

Giosuè – (marzo 2022):

E’ propio vero che il Paradiso esiste.!!! Sono stato da Roberta la settimana scorsa e quella precedente e ho trovato sempre il suo splendido sorriso e la sua grande professionalità ad accogliermi, il suo massaggio e il suo tocco vellutato non si possono descrivere devono per forza essere provati …solo a quel punto si può scrivere la recensione che merita. Roberta peccato che abito in un altra città altrimenti facevo un abbonamento giornaliero…!!!
Grazie sempre di tutto .. possiamo solo imparare da te !!!

Cristina – Il bruco e la farfalla (febbraio 2022):

Ciao, sono Maria Cristina, allieva di Roberta e, per quanto mi riguarda, penso di somigliare di più a Ferdinand, non so se qualcuno di voi lo abbia visto, praticamente un toro in un negozio di porcellane 😂. Non sono avvezza a movimenti aggraziati o molto vicini alla danza, i miei trascorsi sportivi sono totalmente opposti, e devo dire che oggi mi sono voluta mettere in gioco sapendo che poteva essere molto difficile per me. Devo dire ed ammettere che, seppure con una certa difficoltà, grazie alle compagne che ho avuto, sono riuscita in qualcosa che mi sembrava impossibile fare. Ottenere addirittura il plauso dalle insegnanti e il placet da Gea… impensabile!!! Sono convinta che questo connubio di arti, associato ad un pizzico di complicità, di gioco e di “pazzia”, sia un vero toccasana per il corpo e per lo spirito, favorendo una piccola crescita dell’autostima e dando la possibilità di capire e vedere noi stessi in modo diverso. Grazie con affetto a tutte ed in particolare a chi ha fatto coppia con me. Grazie per avermi fatto sentire da elefante a piccola farfalla!

Valentina, al 9° mese di gravidanza (febbraio 2022):

Fare la lezione Feldenkrais insieme è stata una meraviglia!
Sono arrivata a casa e mi sentivo veramente più alta, una sensazione assurda! Poi ieri, mentre facevo gli esercizi che faccio normalmente a casa (pilates e posizioni libere) ho rifatto il giochino della lezione con Roberta, rotolare a terra da un lato all’altro, e funziona!
Sto usando questo sistema anche per alzarmi con più facilità dal letto perchè fatico a tirarmi su . Invece con questa modalità riesco a girarmi per mettermi poi seduta molto più facilmente.

Martina (gennaio 2022):

Ho conosciuto Roberta tramite la mia fisioterapista Cristina. Con la professionalità, energia e grande umanità mi ha portato ben oltre quella che poteva essere una riabilitazione. Mi ha aiutato ad avere consapevolezza del mio corpo e come poterlo utilizzare al meglio per star bene, allentando qualsiasi tipo di tensione attraverso una ginnastica dolce, piacevole e in grado di apportare un equilibrio benefico in tutto il corpo. Ho amato talmente tanto queste lezioni con Roberta che  ovviamente l’ho consigliata a parenti e amici. Non solo, quest’estate Roberta ha seguito me e una mia cara amica durante la mia prima gravidanza e seconda per la mia amica. Grazie a lei abbiamo alleviato il peso del pancione e rafforzato la muscolatura del pavimento pelvico e così anche i nostri bimbi la ringraziano. Consigliatissima!

Marcello E. (gennaio 2022):

Entrando nell’accogliente studio, Roberta raccomanda di togliere le scarpe… un gesto semplice ma fondamentale, significa: rientra in contatto con te stesso, ancorati al suolo, ricomincia a “pensare”  il tuo corpo, a viverlo per quello che è, qui, in questo Momento. E da lì in poi, qualsiasi sia il trattamento, shiatsu o terapia manuale, ogni azione di Roberta ha il solo e prezioso fine di  riconnettere mente, spirito e corpo nella sua naturale unità. In questi tempi, i ritmi e le continue sollecitazioni dei nostri stili di vita e della Tecnologia, spesso producono delle trasformazioni grottesche nei nostri corpi, con conseguenze per il nostro equilibrio psicofisico. Dimentichiamo che Siamo mente e corpo, creati per respirare, Camminare e Muoverci consapevolmente nello spazio e nel tempo. La professionalità, la preparazione e la continua ricerca di Roberta sono un grande aiuto per chi desidera riacquistare benessere  semplicemente “tornando in se stessi”, solo Con un….tocco!

Alessandra. (gennaio 2022):

Che bella sorpresa i seminari di esplorazione corporea ideati da Roberta e Gea!
Feldenkrais e Movimento Creativo: due discipline apparentemente distanti che sotto la loro guida si fanno complementari e dialogano armonicamente.
Ci vuole grande esperienza e conoscenza per tirar fuori libertà e creatività da corpi adulti irrigiditi dal tempo e dalla vita!
Gea e Roberta ci riescono benissimo scegliendo temi poetici ( ‘Il corpo che dipinge’ e ‘Dal bruco alla farfalla’ sono quelli dei primi due seminari) che sviluppano nell’arco di tre ore di lavoro a terra e nello spazio.
Roberta fa sentire il ‘bruco’ , fa percepire l’importanza del peso e dell’abbandono a terra, conduce a rilasciare tensioni e a una maggior consapevolezza del corpo, per poi farlo rotolare, strisciare, scivolare .. nell’ascolto costante del respiro.
Poi passa il testimone a Gea, che guida nell’esplorazione del movimento e porta i corpi, magicamente liberati da inibizioni e timori, a ‘dipingere’ nello spazio, invita a ritrovare il piacere di muoversi soli, in coppia o in piccoli gruppi per creare coreografie sempre diverse; fa recuperare alla ‘farfalla’ la gioia fanciullesca del corpo giocoso .
Tutto funziona perché c’è armonia e complicità e non c’è il minimo cedimento alla prestazione e alla competizione, cosa davvero rara di questi tempi!
E anche questo contribuisce a rendere speciale l’Incontro tra Roberta e Gea e incantevoli gli Incontri che creano.

Serenella, (dicembre 2021):

Da pochi anni mi sono arresa alla posturale per motivi di salute, ma ho sempre legato il movimento allo sforzo e al sacrificio, per cui ho mantenuto una certa rigidità. Grazie ad una mia amica sono approdata a Roberta e alla feldenkrais, “un educazione al movimento” mi avevano detto. All’inizio per svariati mesi non riuscivo a fare semplicissimi esercizi che non avevano nulla a che vedere con la rigidità. Era veramente strano, che movimenti leggeri e armonici potessero  risultarmi tanto difficili, ma nonostante la mia resistenza l’effetto era di grande benessere. Ora ho superato quell’ostacolo e posso godere di una maggiore consapevolezza del movimento. Con dolcezza e lentezza ho acquisito padronanza. Roberta amorevolmente e con tanta pazienza mi ha guidata in questo percorso. Ho imparato ad ascoltarmi e a conoscere sempre più il mio corpo. Ho potuto così sciogliere resistenze motorie e mentali. È stato un coronamento  a quello che in quanto buddista è la mia filosofia di vita, rispetto e armonia per sé e per gli altri.

Domenico, allievo Feldenkrais (dicembre 2021):

Roberta, ti ho incontrato a causa di una spalla dolorosa. E poco alla volta,  grazie alle tue lezioni, sto apprendendo una maggiore consapevolezza sui movimenti e le posture del mio corpo.  Anche per merito tuo perché lo fai con professionalità e con il cuore.  Averti incontrato, per me, è stata una fortuna.

E chi ti molla più, Roberta?

Margherita Aloisi (novembre 2021):

Il sito de “Il Benessere con un tocco” é un angolo di positività da visitare, dove trovare spunti, consigli ed anche informazioni sul benessere sia interiore sia fisico, tutto unito dalla grazia e competenza di Roberta Gargiulo, che è una grande professionista ed amica.

Maria Cristina, (giugno 2021):

Ciao, sono una allieva di Roberta e con lei seguo i corsi Feldenkrais e di Ginnastica. Ci sono arrivata per caso e necessità, sì perché la mia colonna è ormai buona per fare partite a scacchi e la mia osteopata, mi ha indirizzata da lei per mantenerla al meglio possibile! Devo dire che la sua professionalità e la profonda conoscenza delle tecniche e del corpo umano sul quale operare, la rendono un vero “Angelo”, si rinasce fisicamente e moralmente ed anche umanamente. Conoscerla è un toccasana a tutto tondo, oltre al fisico, riesce a curare con delicatezza e senza forzature, anzi, riesce a far uscire pian piano, le qualità e le “forze”, che ognuno ha in sé e nelle quali, a volte, non ha mai creduto o dato retta. Tirando le somme, una lezione con lei, un massaggio, un semplice colloquio, non è solo una lezione o una “sistemazione” fisica è una splendida briciola di vita!
Maria Cristina

Carla dalla Germania (aprile 2021):

Sulla base di questo articolo Mi sto muovendo bene , Carla ha scritto questo interessante commento:

Bell’articolo hai scritto e sono d’ accordo con te.

Io spesso avevo dolori a parti del corpo come al ventre e prendevo delle posture sbagliate come se volessi proteggerlo.

Ma anche quando ho altri dolori come la schiena o ai piedi assumo involontariamente posizioni sbagliate forse anche per sentirne meno il dolore.

Siamo abituati a far tutto di fretta quei fosse sinonimo di fare di più pensando di ottenere di più, anche muoverci male ottenendo cosi risultati contrari.

Purtroppo non è facile, almeno per me, muovermi con lentezza.Mi piacerebbe essere come te esprimi una tale serenità e pacatezza.

Per la battuta che fai riguardo al computer e alle mani te lo confermo anche io, non c’è nulla da ridere.

Io quando ho i dolori alle mani non riesco neanche a mandare un messaggio con il cellulare 😬

Complimenti, molto interessante. Con calma leggerò anche gli altri articoli correlati.

Allievo Feldenkrais e Cliente di Benessere con un Tocco (gennaio 2021):

COMPLEMENTARIETA’  TRA  L’ INTEGRAZIONE  FUNZIONALE  FELDENKRAIS E  LA  SEDUTA  DI  MASSAGGIO

Ho iniziato a frequentare lo Studio di Roberta Gargiulo in Roma per usufruire degli incontri di Integrazione Funzionale Feldenkrais.

Attraverso di essi, il metodo elaborato e l’insegnamento proposto da Moshé Pinchas Feldelnkrais trovano, forse, la più ampia espressione.

Il docente interviene direttamente e bilateralmente sull’allievo, attraverso un percorso affrontato congiuntamente, volto a favorire l’apprendimento delle proprie abitudine corporee (posture e movimenti, soprattutto) e delle corrispondenti associazioni mentali.

Si accresce dunque la consapevolezza del movimento corporeo, attraverso l’apprendimento di una vera e propria “grammatica”, ove l’unione tra mente e corpo assume assoluto rilievo.

Moshé chiedeva infatti di fermarsi ad analizzare il proprio movimento ed elaborare configurazioni alternative per accrescere le potenzialità corporee insite in ciascuno di noi;  in un contesto di unità reale della persona ossia di unicità del corpo, dei suoi movimenti e del sistema nervoso.

Dopo varie sedute di Integrazione Funzionale ho proposto a Roberta Paglioli Gargiulo  –  che volentieri ha accettato  –  di provare ad integrare olisticamente tali sedute con una esperienza di massaggio, vista questa non solo come momento di semplice benessere o piacevolezza.

Avevo infatti considerato le possibili sinergie che potevano realizzarsi tra i due strumenti di miglioramento del corpo e dell’equilibrio della persona.

In particolare il massaggio –  condotto ben al di fuori di ambiti medici o di correzione fisiatrica ma secondo tecniche proprie di una operatrice del benessere tout-court  esperta  –  avrebbe potuto:

  • coadiuvare gli effetti della Integrazione Funzionale, intervenendo su muscoli, articolazioni e più in generale sul tono del corpo;
  • conferire al corpo un momento di rilassamento, dopo l’esercizio fisico Feldenkrais, a volte di un qualche impegno, anche mentale;
  • accrescere la consapevolezza di ciò che fa bene al proprio corpo, in termini non solo del corretto movimento ma anche di tecniche di manipolazione;
  • incrementare la conoscenza da parte del docente in ordine allo stato fisico dell’allievo e comprendere ulteriormente “dove intervenire” con l’ Integrazione Funzionale Feldenkrais;
  • da ultimo, realizzare una maggiore sintonia tra le due persone in rapporto tra loro.

A quest’ultimo riguardo, svolgo questa riflessione. L’ Integrazione Funzionale richiede all’allievo, da una parte, un impegno alla partecipazione attiva alla lezione; dall’altra, di abbattere qualsiasi schermo e  “dispositivo di distanziamento” verso il docente, accettando con fiducia le prop