Il Benessere con un tocco di penna

I tuoi commenti, le tue idee, i tuoi suggerimenti ……

Ringrazio tantissimo  TUTTI coloro che contribuiscono a darmi spunti, idee e suggerimenti al lavoro svolto INSIEME e coloro che partecipano in studio e in rete.

Gabriele – Massaggio  – (luglio 2022):

Nei periodi di particolare stress ho ormai preso l’abitudine di fare visita a Roberta per ricevere un suo massaggio e riprendere contatto con il mio corpo, lasciare andare i pensieri e rilassarmi. Roberta ha una capacità innata di accoglierti e metterti a tuo agio fin dal primo incontro ed ha una sensibilità che le permette di capire qual è il massaggio che fa al caso tuo. L’ambiente è curato nei minimi dettagli ed è in linea con l’attività che si svolge.. luce soffusa, musica leggera, profumi.. Relax assicurato!

Domizia – Massaggio al viso e trucco per scoprire i punti luce del tuo viso  – (giugno 2022):

Avete mai provato la sensazione di essere coccolati come da piccolini?
Ecco qui … massaggio più trucco è un’esperienza per noi donne che si deve provare almeno una volta nella vita . Dona benessere, gioia e tanto divertimento in una condivisione tutta al femminile ! Roberta ti rigenera con le sue mani sapienti , Valeria giovane e sprintosa porta in luce il meglio della tua femminilità con un make up personalizzato sul tuo viso . Cosa dire mie care alleate donne ? Sono tornata a casa felice .

Igor – Massaggi  – (giugno 2022):

Ciao Roberta…volevo dirti che in alcuni momenti di pausa sto leggendo gli articoli del tuo sito (Blog) e sono veramente belli, interessanti, seri e ben scritti…mi stanno rappresentando un valido spunto di riflessione…grazie…buon week end ☺

Eugenio – Circolo Letterario  – (giugno 2022):

Io invece mi sono incorporato quando, come dice Francesco, “qualcosa non ha funzionato, la pandemia”. O, direi io, quando ha incominciato a funzionare con una modalità diversa, quella virtuale. Che per me era la più adatta. Mi son trovato molto bene. Mi sono sentito molto vicino agli autori, in particolare Francesco Mila, alla traduttrice Susanna Basso, ai membri del Circolo, soprattutto quelli che si esprimevano sulla chat e/o partecipavano agli incontri sulla piattaforma Zoom. E vicino anche a me stesso, alle mie problematiche, domande, ricerche. Ringrazio tutti e scometto per un futuro molto positivo, stimolante e creativo del Circolo.

Francesco – Circolo Letterario  – (giugno 2022):

L’idea era di leggere qualcosa nel tempo giusto per sorseggiare una bevanda. O viceversa. E gustarli entrambi. E parlarne insieme, in una mano il libro e nell’altra un bicchiere.
Qualcosa non ha funzionato, la pandemia, e ci ha reso solitari sia nel bere che, ahimè, nel leggere.
Nella realtà abbiamo letto libri di molte pagine che avrebbero avuto bisogno di intere bottiglie di liquore…
…ciò che mi sorprende sempre è che un libro, dal momento in cui viene concepito nella mente di uno scrittore a quando arriva a produrre immagini ed emozioni nel lettore, attraversa migliaia di istanti di casualità. Da dove arriva la carta e com’è fatta, la stamperia, il correttore, l’editore, la libreria. E in mezzo a questi tanti altri momenti in cui ognuno trova la sua felicità. A ben pensare quella del lettore è l’ultima delle felicità, un lampo fugace che, se abbiamo abbastanza capacità di immaginazione, arriva all’autore mentre, per esempio, sta banalmente facendo la spesa. E lui lo sa, e sa anche che mette nelle nostre mani i suoi capricci, i suoi segreti, la sua vita e dunque chi legge è diventato un suo amico e lo sarà per sempre. Ecco, le mele che ha appena comprato hanno adesso un profumo diverso…

Gabriella – Circolo Letterario  – (giugno 2022):

Amo molto leggere: proprio questo amore mi ha portato a imparare a farlo anche sui mezzi pubblici, vincendo con la caparbietà e l’esercizio quotidiano il fastidio delle vertigini…

Due ore di distacco totale dal mondo circostante, durante le quali poter nutrire il mio lato emozionale, altrimenti sacrificato a favore del lato pratico-decisionale che è proprio di ogni capofamiglia.

Mi sono lasciata coinvolgere, pertanto, soprattutto dalla grande voglia di imparare da chi ne sa tanto più di me e dal piacere derivato dall’ascolto di diverse interpretazioni e reazioni a confronto, in un periodo difficile di isolamento, più che solitudine, che la pandemia mi aveva imposto.

Nel ringraziare per l’opportunità di crescita interiore, mi auguro di poter riprendere questa attività in seno a un gruppo che stimo molto. Grazie mille!

Tania – Massaggi  – (giugno 2022):

Roberta è una professionista come poche. Una seduta con lei è rigenerante ed efficace.

Corpo e mente ritrovano il proprio equilibrio. Tutto questo non si improvvisa né si acquisisce velocemente. Tutto questo è il risultato di esperienza, studi e sopratutto passione e amore per quello che fa.

Auguro a tutti di provare almeno una volta questa esperienza beneficante.

Serenella – Feldenkrais  – (giugno 2022):

È un anno e mezzo che pratico il feldenkrais con tanti benefici. All’inizio ho fatto un po’ di resistenza abituata a un tipo di movimento molto più rigido e lasciarmi andare per seguire le indicazioni di Roberta, nell’ ascoltare il mio corpo, è stato veramente difficile.

Ogni lezione per me è un rimettermi a posto ed entrare in contatto con parti del mio corpo che neanche sapevo di avere. Molto bello e interessante lavorare in gruppo scambiandoci impressioni su cosa utilizziamo del nostro corpo facendo i vari esercizi.

Ogni volta le informazioni sono tante, diverse, sorprendendoci di come ognuno di noi si percepisce. Altrettanto bello è poter recuperare le lezioni amalgamandoci con altri gruppi, arricchendoci di altre esperienze e creando nuovi legami.

Non è solo “ginnastica” ma e anche condivisione a vari livelli.

Enza del Comitato delle Donne di Alberosa  – (giugno 2022):

Di questo circolo cosa potrei dire più di quello che Roberta e Francesco dicono…
Per me è un privilegio leggervi ,estrapolare delle frasi interessanti dai libri che spesso vengono consigliati e letti.
Voglio raccontarvi un segreto!Qualcosa che pochi sono a conoscenza .
Ho sempre amato la scrittura creativa fin da piccola,ma non avevo il coraggio di mettermi alla prova .
È solo grazie a questo circolo letterario e culturale se ho ripreso la penna in mano e ho iniziato a scrivere delle poesie, in pochi mesi la casa Editrice Bertoni mi ha pubblicato diverse poesie in due libri (antologie )
Quindi devo ringraziarvi se oggi sto scrivendo il mio primo romanzo tratto da una storia vera (la sparizione di un uomo che nessuno cerca)
Siete meravigliosi tutti!
Un ringraziamento speciale a Francesco
E Roberta inesauribile fonte di ricerca e di attenzione.

Gianluca G.  – (maggio 2022):

Mi sono avvicinato al mondo del feldenkrais perché una cara amica me ne parlava sempre in maniera entusiasta e mi diceva degli aspetti benefici che lasciava in tutto il corpo dopo una pratica. Incuriosito un giorno sono andato allo Studio “benessere con un tocco” e magia mi sono trovato immerso in un ambiente confortevole fatto da persone meravigliose e molto disponibili ad accettare un neofita come me. In questo viaggio sono accompagnato e supportato da un insegnante, ma in primis da una persona, Roberta, che sia umanamente che professionalmente si è dimostrata molto preparata e sempre presente portandomi a migliorare posture e atteggiamenti che non credevo possibili. Una sola cosa grazie di esserci cara Roberta.

Germana  – (maggio 2022):

Ho iniziato con il feldenkrais perché soffrivo di una cervicalgia acuta dovuta all’inversione della curva della colonna vertebrale all’altezza della cervicale. Questo dolore oltre a compromettere i movimenti più semplici durante la giornata, aveva iniziato a non farmi più fare sport di alcun tipo. I giramenti di testa erano all’ordine del giorno e sempre più tempo lo passavo cercando di stare ferma pensando così di risolvere il problema. Da quando ho cominciato il feldenkrias la mia schiena si é rilassata e sbloccata. Ho imparato dei movimenti nuovi degli arti che hanno  addolcito e allungato le contratture facendo si che dopo qualche mese i giramenti di testa e i dolori cervicali rimanessero un brutto ricordo. Ho ricominciato a fare ginnastica e a muovermi senza più paura del dolore. Continuo il feldenkrais perché ormai fa parte di me in tutto e per tutto. Grazie Roberta sei un’insegnante preparata e speciale, con te ogni lezione rappresenta una scoperta del proprio corpo con i suoi limiti e potenziali.

Micaela  – (maggio 2022):

Complimenti alle nostre Insegnanti super ! Care Gea e Roberta avete fatto dei seminari stupendi, ricchissimi di stimoli e bellissimi da vivere! Ringrazio anche tutti  i miei compagni di corso, mi sono sentita benissimo con tutti. Esperienza che vorrei ripetere al  più presto!! In abbraccio e grazie delle foto!❤️💃🏻❤️💃🏻❤️

Gruppo AISF (Palermo Bagheria)  – (aprile 2022):

  • Grazie all’associazione ho potuto conoscere il Feldenkrais e di conseguenza conoscere la dolcissima Roberta e tante persone che hanno condiviso insieme a me queste lezioni .
  • È stata una bellissima esperienza 👍👍
  • Grande Grande Roberta, dolcissima e bravissima.
  • È stata un’esperienza straordinaria di straordinario benessere, dettato sia dall’attività di per se ma anche per il grande contributo umano portato da Roberta.

Stefano – (aprile 2022):

Appena posso cerco di ritagliarmi uno spazio per un trattamento da Roberta. Affidarsi a lei vuol dire tante cose: prima di tutto consegnare il proprio corpo ad una persona di fiducia, che è la condizione primaria per potersi realmente rilassare.
Poi non si tratta solo di fiducia, ma anche di competenza. Roberta sa quel che fa e il tuo corpo e la tua mente lo percepiscono, perché si esce dal trattamento davvero rigenerati. E’ una rinascita, un reset che è periodicamente necessario in un mondo che è eccessivamente veloce e che, nostro malgrado, ci costringe ad una vita frenetica.
Ma la competenza e la fiducia non possono essere efficaci se non sono accompagnati da una professionalità eccelsa.
Roberta sa mantenere la giusta distanza con chi viene massaggiato dalle sue sapienti mani. E’ distante eppure unita, è sul tuo corpo, viaggia con te in quel momento, ma lei ti accompagna solamente, sei tu il passeggero. Non sei solo nel tuo percorso, ma sei solo tu a farlo. Definire Roberta non è facile, non si può esprimere a parole, va provata.

Renato – (aprile 2022):

Roberta è un’amica, una compagnia di viaggio…..viaggio emozionale e rigenerante che compio ogni volta che vado da lei. Il sentirsi a proprio agio unitamente alla giusta dose di umorismo fa si che, al di la del trattamento altamente professionale scelto, si faccia rientro a casa rilassati e rigenerati.

Elisabetta Mariotti – (marzo 2022):

Di poche certezze che la vita ci sta regalando una è sicuramente Roberta. Onesta, professionale, preparata, ….ma anche bellissima, simpatica, piena di vita. Il suo tocco non è solo benessere: è magico. Una magia che auguri a tutti. Per tornare a sognare. Oppure per non smettere più. Voto 10 e lode….con 😘

Simona – (marzo 2022):

Ciao Roberta ho rifatto alcune volte questa settimana la lezione dello scioglimento del collo e diciamo che ci sono state delle modifiche positive nel mio corpo.
Al di là dell’essermi liberata un po’ di più il collo, ho notato una notevole differenza della schiena.
Soprattutto di notte, mi svegliavo la mattina con dei dolori soprattutto nella parte finale della schiena, più o meno  all’altezza dell’ombelico oltre a ad una tensione al collo, mi dava veramente fastidio.
Da quando ho cominciato a fare in questi giorni questo esercizio, ho notato un miglioramento anche nel risveglio mattutino: non ho avuto più i dolori alla schiena.
La cosa che invece mi persiste è un dolore che di tanto in tanto si presenta, una fitta allo stinco destro, poi non so se è collegato ho un’altra fitta o meglio una scossa sotto il piede, sotto il secondo dito partendo da destra dopo il mignolo e a volte sento rigidità della gamba con dolore all’inguine.
Comunque almeno i dolori che avevo al risveglio sono scomparsi e spero per sempre. Debbo però fare qualcosa durante la settimana… altrimenti la sola lezione settimanale  non permette di consolidare i risultati.  Grazie mille! Lezione veramente utile e con ottimi risultati. Buona notte. A domani. 😘🤗

Eugenio – (marzo 2022):

Il Respiro: che meraviglia! È la vita stessa.
L’aria: è l’unico tesoro veramente universale. Niente di mio o tuo. È di tutti, condiviso da tutti senza confronto o litigio.
Ho tanta voglia di immergermi in questa atmosfera vitale, toccare nella meditazione il mio essere profondo, e sentirmi in contatto radicale con gli altri. In modo consapevole e in momenti privilegiati come in questo corso che ci è proposto. Ci sarò.

Luigi – (marzo 2022):

Dopo anni di posturale e terapie varie,  finalmente io (e la mia colonna) abbiamo incontrato la ginnastica con “metodo Feldenkraiss “. Questo approccio ” aiuta a muovere il proprio corpo attraverso una connessione continua con la mente e il sistema nervoso”. Per me ha significato poter muovere parti del mio corpo che non pensavo  si potessero attivare (bacino, piedi,  occhi) riuscendo ad attivare movimenti impensati per le mie rigide membra. Tutto questo con l’aiuto fondamentale della meravigliosa e paziente  insegnante Roberta che nel sui accogliente e spazioso studio di Via Gran Sasso ti fa sentire a tuo agio e ti guida per questa ancora difficile strada!

Giosuè – (marzo 2022):

E’ propio vero che il Paradiso esiste.!!! Sono stato da Roberta la settimana scorsa e quella precedente e ho trovato sempre il suo splendido sorriso e la sua grande professionalità ad accogliermi, il suo massaggio e il suo tocco vellutato non si possono descrivere devono per forza essere provati …solo a quel punto si può scrivere la recensione che merita. Roberta peccato che abito in un altra città altrimenti facevo un abbonamento giornaliero…!!!
Grazie sempre di tutto .. possiamo solo imparare da te !!!

Cristina – Il bruco e la farfalla (febbraio 2022):

Ciao, sono Maria Cristina, allieva di Roberta e, per quanto mi riguarda, penso di somigliare di più a Ferdinand, non so se qualcuno di voi lo abbia visto, praticamente un toro in un negozio di porcellane 😂. Non sono avvezza a movimenti aggraziati o molto vicini alla danza, i miei trascorsi sportivi sono totalmente opposti, e devo dire che oggi mi sono voluta mettere in gioco sapendo che poteva essere molto difficile per me. Devo dire ed ammettere che, seppure con una certa difficoltà, grazie alle compagne che ho avuto, sono riuscita in qualcosa che mi sembrava impossibile fare. Ottenere addirittura il plauso dalle insegnanti e il placet da Gea… impensabile!!! Sono convinta che questo connubio di arti, associato ad un pizzico di complicità, di gioco e di “pazzia”, sia un vero toccasana per il corpo e per lo spirito, favorendo una piccola crescita dell’autostima e dando la possibilità di capire e vedere noi stessi in modo diverso. Grazie con affetto a tutte ed in particolare a chi ha fatto coppia con me. Grazie per avermi fatto sentire da elefante a piccola farfalla!

Valentina, al 9° mese di gravidanza (febbraio 2022):

Fare la lezione Feldenkrais insieme è stata una meraviglia!
Sono arrivata a casa e mi sentivo veramente più alta, una sensazione assurda! Poi ieri, mentre facevo gli esercizi che faccio normalmente a casa (pilates e posizioni libere) ho rifatto il giochino della lezione con Roberta, rotolare a terra da un lato all’altro, e funziona!
Sto usando questo sistema anche per alzarmi con più facilità dal letto perchè fatico a tirarmi su . Invece con questa modalità riesco a girarmi per mettermi poi seduta molto più facilmente.

Martina (gennaio 2022):

Ho conosciuto Roberta tramite la mia fisioterapista Cristina. Con la professionalità, energia e grande umanità mi ha portato ben oltre quella che poteva essere una riabilitazione. Mi ha aiutato ad avere consapevolezza del mio corpo e come poterlo utilizza