Metodo Feldenkrais

Differenze fra IF (Integrazione Funzionale) e

 Lezioni di Consapevolezza attraverso il Movimento

 

Sono due approcci all’allievo molto diversi.

Consapevolezza attraverso il movimentoLa CAM (Consapevolezza attraverso il Movimento) è interamente attiva per l’allievo ed è guidata dalla voce diretta dell’insegnante mentre nell’IF (Integrazione Funzionale) l’insegnante lavora con l’allievo principalmente attraverso il tocco.

Entrambe sono complementari nel voler insegnare modalità nuove e migliori di movimento e spesso la combinazione delle due modalità è l’approccio migliore.

 

 

L’IF può consistere esclusivamente nel tocco e in movimenti assistiti dall’insegnante che non richiedono sforzo muscolare da parte dell’allievo, oppure può comprendere anche una serie di indicazioni di movimento che l’allievo esegue attivamente (modalità che personalmente preferisco).

Lo scopo dell’IF è proporre opzioni di movimento nuove o migliorare schemi vecchi non più funzionali.

Per rendere possibile tutto ciò l’insegnante ha molta sensibilità nel capire quando cambia il tono muscolare di alcune parti del corpo dell’allievo, oppure cambia il modo di respirare .

Tutto questo indica che l’allievo è pronto a lasciare tensioni muscolari che spesso creano dolore o movimenti non funzionali . 

Cosa è preferibile fare? CAM o IF

La scelta di quale tecnica avvalersi molto spesso dipende dallo stato motorio delle persone.

Integrazione Funzionale Feldenkrais Roma MontesacroNon per tutte le persone è possibile iniziare con lezioni di gruppo, ma con qualche lezioni individuale spesso si riesce ai aiutare la persona a migliorare alcuni schemi motori in modo da potersi inserire in modo soddisfacente in un gruppo. 

In altri casi per come esempio persone paraplegiche o colpite da ictus o con limitate capacità motorie è sempre meglio lavorare in modo individuale.

Analogamente persone con un grave dolore non possono essere in grado di muoversi in modo sufficientemente comodo da prestare attenzione ai particolari dei movimenti, anche quando vengono invitate a compire tali movimenti con lentezza e delicatezza e in posizioni ben sostenute. 

Le persone che hanno molto dolore spesso non sono sufficientemente consapevoli o capaci di intervenire sulla velocità o sulla direzione del movimento per evitare disagio. In questi casi l’IF è il punto di partenza migliore.

Poichè spesso le persone non conoscono le Differenze fra IF e Lezioni di Consapevolezza attraverso il Movimento, io consiglio sempre di fissare una consulenza gratuita in studio in modo che ci si possa conoscere di persona.

Questo mi permette di capire molte cose sul tipo di supporto che io posso dare alla persona che ho davanti a me.

Per leggere le Interviste puoi cliccare qui

Per maggiori  informazioni sulle Differenze fra IF e Lezioni di Consapevolezza attraverso il Movimento,  contattami o scrivimi su whattsapp

 

close

Iscriviti alla Newsletter